Evita: tra impegni familiari e un “chi me lo fa fare?!”riesce a dimagrire grazie al suo fervore! .

Di 0 No tags Permalink 0

CARA EVITA,SIAMO ALLA FINE DEL NOSTRO PERCORSO DI DIETOTERAPIA,VISTI I RISULTATI OTTENUTI,TI CHIEDO DI CONDIVIDERE LA TUA ESPERIENZA CON I LETTORI DEL MIO SITO. RACCONTACI QUALCOSA DI TE E COSA TI HA SPINTO A INTRAPRENDERE QUESTO CAMMINO:

Ciao, sono Evita, a ottobre di quest’anno compirò 60 anni (sigh!!), ho 2 figli che abitano con me che studiano ancora poiché li ho avuti in tarda età, vivo a Genova, sono esodata e ho tutto il tempo per dedicarmi alla casa e alle commissioni che puntualmente la mia famiglia mi delega a svolgere, faccio volontariato presso l’a.i.d.o. (associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule) con la funzione di vicepresidente della sezione provinciale di Genova. Ho deciso di sottopormi ad una dieta perché soffro di mal di schiena, avendo una discopatia, ma soprattutto perché non mi piacevo più. Il confronto tra le mie fotografie delle precedenti vacanze e l’immagine che rifletteva lo specchio mi metteva di cattivo umore …

CONSIDERANDO LA FASE DIMAGRANTE( 6 MESI) E LA FASE DI MANTENIMENTO DEL PESO(AL MOMENTO 8 MESI) POSSIAMO CONCLUDERE CHE HAI PERSO E MANTENUTO 12 kg OVVERO HAI PERSO IL 13% DEL TUO PESO INIZIALE .

DAL TUO PUNTO DI VISTA COSA HA VERAMENTE FUNZIONATO? QUALI SONO STATE LE ABITUDINI ALIMENTARI E I CAMBIAMENTI NEL TUO STILE ALIMENTARE CHE SI SONO DIMOSTRATI VINCENTI AL FINE DI RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI DIMAGRANTI?.

E’ stato importante pianificare il menù e preparare certi piatti in anticipo perché così facendo evitavo di consumare il primo alimento che trovavo in frigorifero e che non sempre era dietetico, non potendo costringere anche la mia famiglia alla dieta. Ho ridotto le porzioni e il consumo dei dolci.

DURANTE QUESTO ANNO,CI SONO STATE DELLE DIFFICOLTà O DELLE RESISTENZE AL CAMBIAMENTO? COME LE HAI SUPERATE? QUALI TUE RISORSE TI SONO STATE DI AIUTO?.

A me, oltre ad essere decisa ad affrontare la dieta, e’ servito dovermi presentare ai controlli perché mi sarebbe dispiaciuto fare brutta figura con la dottoressa se il peso non fosse diminuito. Comunque e’ stato un incentivo anche vedere che ogni settimana il mio peso diminuiva. In alternativa alla palestra ho anche pensato di sostituire gli spostamenti col bus con delle camminate.

PER CONCLUDERE, QUALE CONSIGLIO SPASSIONATO TI SENTIRESTI DI DARE A COLORO CHE INTENDONO INIZIARE UN PERCORSO DIMAGRANTE?.

Immagino che chi inizia un percorso dimagrante abbia già valutato i pro e i contro, certo e’ che ad un certo punto ci si domanda “ma chi me lo fa fare?” Io consiglio: quando siete in crisi toglietevi una soddisfazione, mangiate la cosa che vi manca di più ma poi rimettetevi a dieta con rinnovato fervore!!! In bocca al lupo. J

GRAZIE EVITA ,è STATO UN PIACERE LAVORARE CON TE, BUON PROSEGUIMENTO!

Listener

No Comments Yet.

Rispondi