Featured

Perdere peso: programma generale,indicazioni e controindicazioni.

Di 0 No tags Permalink 0

“Non riesco a gestire la mia alimentazione? 

Voglio una dieta flessibile con un’ampia scelta di alimenti e che preveda consigli per le occasioni sociali? 

Voglio un programma dimagrante che includa anche un’accurata fase di mantenimento del peso perso per evitare l’effetto yo-yo?

Sono motivato a perdere peso e penso di potercela fare con la guida di un terapeuta.?”

                                                                                                                                                                      

Sei nel posto giusto al momento giusto.

Perdere peso, mantenerlo e non rinunciare alle occasioni sociali è possibile e alla tua portata . Come suggerisco nella presentazione del sito ( il tuo stile alimentare), è importante pensare “a lungo termine” e dunque dimagrire costruendo al contempo il “tuo particolare stile alimentare”.

La domanda da porsi prima di iniziare un regime dimagrante è la seguente: “che effetti avrà questo stile alimentare sulla mia salute generale? “. Salute e dimagramento dovrebbero sempre “viaggiare mano nella mano.”

Porre solide basi per prevenire il recupero del peso perso ti eviterà inoltre il circolo vizioso  “dieta ferrea-abbuffata- senso di colpa” e  il rimbalzo da un esperto all’altro. Ecco altre domande da porsi prima di buttarsi a capofitto in un percorso dimagrante:

“Ho obbiettivi realistici sul calo di peso?

Sono pronto a mettermi “in discussione” e ad affrontare le difficoltà che potrei incontrare sul percorso?

Mi piacerebbe affrontare una volta per tutte la fame nervosa?”

Se adotterai un atteggiamento aperto e resiliente, le strategie cognitivo- comportamentale ti saranno di grande aiuto.!

Ecco qui sintetizzati i punti salienti del programma per la perdita di peso:

INDICAZIONI:

  • SOVRAPPESO E OBESITà ASSOCIATE A MOTIVAZIONE/PRONTEZZA AL DIMAGRAMENTO.

CONTROINDICAZIONI:

  • NORMOPESO ( BMI COMPRESO TRA 18,5 E 24,9 IN ASSENZA DI FATTORI DI RISCHIO CARDIOVASCOLARI).
  • DEPRESSIONE .
  • GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO.
  • BULIMIA NERVOSA.
  • AVER APPENA CONCLUSO UN ALTRO PROGRAMMA DIMAGRANTE ( IN QUESTO CASO OCCORRE MANTENERE IL PESO RAGGIUNTO E VALUTARE DOPO ALCUNI MESI SE INTRAPRENDERE UN NUOVO PROGRAMMA DIMAGRANTE).

OBBIETTIVI NEI SOGGETTI OBESI:

  • CALO DEL 10% DEL PESO IN 6 MESI ( mediamente). Per i soggetti sovrappeso o normopeso che hanno preso peso, l’obbiettivo di peso sarà discusso in prima visita .

“L’OBBIETTIVO INIZIALE DELLA TERAPIA PER LA PERDITA DI PESO CORPOREO PER LE PERSONE OBESE è UN DECREMENTO PONDERALE DEL 10%. TALE ENTITà DI DIMAGRAMENTO è REALISTICA E Può ESSERE MANTENUTA NEL TEMPO. UN’ULTERIORE PERDITA DI PESO CORPOREO Può ESSERE CONSIDERATA DOPO CHE L’OBBTTIVO INIZIALE è STATO RAGGIUNTO E MANTENUTO PER 6 MESI.”

(Clinical Guidelines on the indentification,evalutation and treatment of overweight and obesity in adults del National institute oh health degli usa. )

BENEFICI DI UNA RIDUZIONE DI PESO DEL 10% NEI SOGGETTI OBESI:*:

  • MIGLIORAMENTO DEL CONTROLLO GLICEMICO NEI SOGGETTI OBESI AFFETTI DA DIABETE DI TIPO2.
  • RIDUZIONE SIGNIFICATIVA DELLA PRESSIONE ARTERIOSA E PREVENZIONE DELLA SUA COMPARSA NEI SOGGETTI A RISCHIO.
  • MIGLIORAMENTO DEL RAPPORTO TRA LDL E HDL.
  • RIDUZIONE DELL’IPERTRIGLICERIDEMIA.
  • RIDUZIONE DELLA FREQUENZA DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE.
  • MIGLIORAMENTO DEL TONO DELL’UOMORE,DELL’IMMAGINE DI Sé,DELL’AUTOSTIMA E DELLE RELAZIONI CON GLI ALTRI.

*Tratto dal manuale “Terapia cognitivo comportamentale dell’obesità”,Riccardo Dalle Grave,positive press.

FASI DELLA PERDITA DI PESO:

  • FASE DIMAGRANTE: 6 MESI.
  • FASE DI MANTENIMENTO DEL PESO RAGGIUNTO: 4-6 MESI. ( controlli peso gratuiti).
  • DOPO LA FASE DI MANTENIMENTO SI VALUTA SE è NECESSARIO CALARE ANCORA DI PESO.

TIPOLOGIA DI DIETA a scelta tra:

  • DIETA MEDITERRANEA. ( grammata con spiegazione di come porzionare “ad occhio”).
  • DIETA VEGETARIANA. ( grammata con spiegazione di come porzionare “ad occhio”).
  • DIETA VEGANA. ( grammata con spiegazione di come porzionare “ad occhio”).
  • DIETE SPECIFICHE PER PATOLOGIE.

PRONTEZZA AL DIMAGRAMENTO:

*TRA I PARTECIPANTI AD UN PROGRAMMA PER LA PERDITA DI PESO CORPOREO ,DIMAGRISCONO DI PIÙ I PAZIENTI (PIÙ)MOTIVATI E CHE FREQUENTANO CON REGOLARITÀ LE SESSIONI TERAPEUTICHE(STUDIO DI WILLIAMS E COLLABORATORI,1996).

E’ MOLTO IMPORTANTE AUTO-VALUTARE SE SI È PRONTI AD INIZIARE. ALCUNI AUTORI SUGGERISCONO DI NON INIZIARE UN TRATTAMENTO DIMAGRANTE FINCHÈ LA PROBABILITÀ DI SUCCESSO NON SONO AL MASSIMO. SE SI STA CAMBIANDO CASA,LAVORO,SCUOLA,SE SI STA PER ANDARE IN VACANZA,È MEGLIO POSTICIPARE DI ALCUNE SETTIMANE L’INIZIO DEL PROGRAMMA.

I PAZIENTI :

  • CON ALTI LIVELLI DI MOTIVAZIONE,
  • CHE NON SONO SPINTI/COSTRETTI DA ALTRI A PERDERE PESO,
  • CHE PENSANO DI POTERCELA FARE A DIMAGRIRE E
  • CHE SONO DISPOSTI AD IMPEGNARSI NEL PROGRAMMA,

HANNO POSSIBILITÀ DI SUCCESSO POTENZIALMENTE ELEVATE.*TRATTO DAL MANUALE “TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE DELL’OBESITÀ”,RICCARDO DALLE GRAVE,POSITIVE PRESS.

RISORSE AGGIUNTIVE:

  • PRIMO COLLOQUIO GRATUITO CON UNA PSICOTEAPEUTA SPECIALIZZATA IN DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE.( I nominativi verranno forniti in prima visita dietistica).
  • LIBRO DI AUTO-AIUTO A PERDERE PESO ( consegnato in prima visita dietistica).
  • ATLANTE FOTOGRAFICO DEGLI ALIMENTI( inviato per email dopo la prima visita dietistica).
  • GRUPPI DI AUTO-AIUTO PER PERDERE PESO TENUTI DALLA PSICOTERAPEUTA DOTT.SSA CRISTINA OMBRA.
  • INCONTRI DI APPROFONDIMENTO SULLE RICETTE DA ABBINARE ALLA MIA DIETA.
  • DOPO LA 3 SEDUTA, POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE SE EFFETTUARE CONTROLLI DIETITSICI INDIVIDUALI O DI GRUPPO. 
  • LIBRI DI RICETTE IN PRESTITO.
  • PER I PAZIENTI GRAVI OBESI: POSSIBILITà DI UN RICOVERO DI 5 GIORNI CONVENZIONATO CON IL SSN PRESSO LA CLINICA VILLA IGEA DI ACQUI TERME.

    Calcola ora il tuo livello di peso:

    attraverso l’indice di massa corporea ( BMI o IMC)!:

    ALTEZZA:………………………M.
    PESO:………………………………..Kg.
    IMC( O BMI): PESO/( QUADRATO DELL’ALTEZZA IN METRI).
    Esempio:Altezza 1,60 metri.Peso: 90 kg.
    IMC= 90 kg/ (1,60×1,60)= 35,1 kg/m2( altezza al quadrato in metri).Obesità.

    LIVELLI DI PESO- IMC o BMI:
    SIGNIFICATIVAMENTE SOTTOPESO < 17,5; SOTTOPESO: 17,5-18,4; NORMOPESO BASSO: 18,5-19,9.
    NORMOPESO: 20-24,9; SOVRAPPESO 25-29,9; OBESITA’: 30-34,9; GRANDE OBESITA’: ≥ 35.

    Per  ulteriori informazioni sui programmi di dietoterapia, sul tariffario e per richiedere le prime disponibilità per una prima visita dietistica, inviare un’email all’indirizzo: emanuela.bucchieri@gmail.com 

No Comments Yet.

Rispondi